Amiata Records
Percorso: home page > Catalogo > Inner Arts > Cose delicate
categorie: Inner ArtsSecret WorldRootsNew MusicCutting EdgeClassica/AntiquaMultimedia Arts
Cose delicate
ARNR 0205

format: Digipack
Prezzo: 18.5 €

AMIATA RECORDS è orgogliosa di pubblicare oggi il CD “COSE DELICATE”, in cui Virgilio Savona interpreta in prima persona canzoni e brani strumentali da lui composti in un arco di tempo che va dalla fine degli anni ‘60 all’inizio degli anni ‘80. Canzoni dal forte impegno civile e sociale che ci fanno conoscere un Savona lontano dalla “VECCHIA FATTORIA” e da “BIBLIOTECA DI STUDIO UNO”, conoscitore dei classici latini, attento osservatore dei movimenti sociali di quegli anni e dei temi politici che li hanno accompagnati.

Negli anni ‘70 Virgilio Savona ha scritto molte canzoni di contenuto civile e sociale che hanno dato origine a una serie di LP pubblicati nei “I DISCHI DELLO ZODIACO” da lui curati (LP ormai introvabili, oggi oggetto di collezionismo), tra i quali “PIANETA PERICOLOSO” (1968) interpretato da Corrado Pani e Odìs Lévy, “SEXUS ET POLITICA” (1970) interpretato da Giorgio Gaber, “È LUNGA LA STRADA” (1972) interpretato da Savona stesso.

E nel 1983, il MAGGIO MUSICALE FIORENTINO presenta al Teatro La Pergola di Firenze, per la prima volta “L’OPERA DELLE FILASTROCCHE” composta da Virgilio Savona (su incarico di Luciano Berio, allora direttore del “Maggio”) su testi di Gianni Rodari. La strumentazione è dello stesso Savona, la direzione d’orchestra del maestro Maurizio Dini Ciacci, gli interpreti Daisy Luminie Leoncarlo Settimelli.

“COSE DELICATE” è una raccolta di brani di diversa provenienza, curata da Virgilio Savona stesso. Alcune sono interpretazioni inedite (“Il formichiere” e “Dietro le quinte”), altre sono tratte dall’album “È LUNGA LA STRADA", altri brani, invece, dopo essere usciti in “SEXUS ET POLITICA” e “PIANETA PERICOLOSO”, sono qui intrepretati per la prima volta dallo stesso autore. Il brano n°18, “SONO COSE DELICATE”, è la canzone che dà il titolo alla raccolta. Nel brano Virgilio, si prende in giro: cantando con l’accento siciliano (Savona è nato a Palermo il 1°gennaio 1920) ironizza sul “conflitto d’interessi” tra l’essere componente del Quartetto Cetrae l’essere intellettuale di sinistra. Il brano “COMMIATO” conclude il CD e ci fa ascoltare Savona al pianoforte solo e un frammento per orchestra sinfonica da “L’OPERA DELLE FILASTROCCHE” - purtroppo mai pubblicata in versione integrale su CD - che ci permette di apprezzare Virgilio anche nella inconsueta veste di compositore e strumentatore sinfonico.

“COSE DELICATE” è in sintesi l’originale autoritratto che Virgilio Savona ha voluto tratteggiare attraverso i sui lavori più significativi senza il Quartetto Cetra e che ha voluto dedicare agli amici del Club Tenco che, nel 2004, gli hanno tributato un così importante e caloroso omaggio.


Brani
  • E' lunga la strada(3:45)
  • Nella testa di Nicola(1:57)
  • Qualcosa in cui credere ancora(3:16)
  • Percorso numero uno(1:09)
  • Il tavolo d'avorio(2:07)
  • The little green man(3:21)
  • Ragiona Amico Mio(2:21)
  • Percorso numero due(0:56)
  • Voltiamo il foglio(2:30)
  • La merda(2:02)
  • Prova a pesare Annibale(2:38)
  • Percorso numero tre(0:52)
  • Il prete visionario(2:59)
  • Il formichiere(2:45)
  • Dietro le quinte(3:22)
  • Ogni anno a fine d'Agosto(2:57)
  • La ballata di Via Tibaldi(5:01)
  • Sono cose delicate(2:18)
  • Commiato(3:08)
Percorso: home page > Catalogo > Inner Arts > Cose delicate
it en