Amiata Records
Percorso: News > Articolo Fratelli Mancuso
09 - 06 - 2005 Articolo Fratelli Mancuso

La valutazione di questo autore: *****

Qualità dei testi: Ottima
Qualità della musica: Ottima
Design: Buono

Vantaggi: un ottimo album di musica tradizionale siciliana di due fratelli d'eccezione
Svantaggi: nessuno degno di nota se non per il fatto che la loro fama è più forte all'estero piuttosto che in Italia

Opinione completa: La musica è una questione di DNA. Una radice perpetua che resta statica e fedele alla sua terra d'origine nonostante i nomadismi dei propri rami.

Nasce così anche la particolare ricerca musicale dei fratelli Mancuso: un lungo viaggio dalla Sicilia del piccolo paese di Sutera fino ai grandi blocchi di cemento londinese nel pieno boom anni '70.

Un viaggio intenso, ma senza influenze clandestine: il loro sfondo è lo stile da cartolina di uno dei più intensi cammini tradizionali e intimisti della world music italiana e non solo: la dice tutta la loro collaborazione nella colonna sonora del noto film Il Talento Di Mr.Ripley in cui i Mancuso fiancheggiano anche in veste di attori i popolarissimi Matt Damon e Gwyneth Paltrow.
Un'esperienza questa, che fa solo da contorno alla fruttuosa carriera avanzata tra Europa, Asia e Stati Uniti che i due fratelli siciliani riescono ampiamente ad avanzare con la loro ricerca artistica.

CANTU: L'ALBUM IN GENERALE

Pubblicato nel 2004 per l'Amiata Records, Cantu segna una tappa discografica particolare dei Mancuso, che iniziano a fare musica già dal 1986.

Passione e sacralità popolare emergono da una ricca trama di nenie impastate nel più intenso e segreto dei sapori mediterranei che quasi lasciano in bocca un velo tipicamente greco e stavolta il tutto si fonde in un sottile filo jazz d'eccezione, quello firmato da Enzo Pietropaoli che per l'occasione ha fuso in un impeccabile sodalizio, la presenza di Enrico Rava, Stefano Bollani, Gianmaria Testa.

Ma in Cantu, il jazz non è che una punta se paragonato alla marcata presenza dello stampo siciliano capace di affondare persino in una continua ricerca che rincorre i suoni medievali delle ghironde che finiscono quasi per confondersi con gli ambienti celtici.

L'ALBUM VISTO DA VICINO

La poliedricità acustica è l'elemento predominante dell'album inaugurato dalla dolce atmosfera di Timidi L'Insuli Su' mossa da un senso sottile e originale che in un finissimo crescendo approda tra le note della più ritmata Cantu in cui si distinguono chiaramente una sezione di fiati tipicamente siciliana per poi approdare in una sonata di ouverture più classicheggiante come quella di Disiu Di Tia.
Tutta un'altra musica è invece la densa e calcata del carattere di Sacciu Chi Parli Alla Luna, caratterizzata da un suono vagamente arabegiante ma comunque mediterraneo.

L'album comincia così il tragitto verso il suo gusto migliore che arriva direttamente all'orecchio inaugurando con Suli Su L'Uri, portavoce di un'intensa miscellanea jazz tra adagi pianistici e fiati in stile Miles Davis.

Per i colpi di coda finali, ancora colpi di scena. Dalla traccia Signura Letizia parte un breve ma intenso excursus dal sapore medievale a meta tra lo stile dei menestrelli e la ricerca delle terre d'Irlanda imbevute ovviamente nelle radici celtiche per poi terminare in una sorta di chill out dell'estremo oriente con le note di Mangarita e Lamentazione.

IN CONCLUSIONE

Per Enzo e Lorenzo Mancuso questo rappresenta un ottimo album estremamente particolare nel continuo gioco di stili sonori che non danno niente per scontato ad una dedizione profondamente siciliana e pure fuori da i normali stereotipi di paragone producendo la traiettoria di un viaggio dalla rotta che assume sempre più intensificazione brano dopo brano, in un cammino pacato che travolge sempre di più brano dopo brano.

TRACKLIST

1. Timidi L'insuli Su'
2. Cantu
3. Chifteli
4. Disiu Di Tia
5. Sacciu Chi Parli A La Luna
6. Suli Su L'uri
7. Certi Siri Viu Navi
8. Preghiera
9. Signura Letizia
10. Tu Chi Strascini
11. Lirica D'autunno
12. Mangarita
13. Lamentazione

Amiata Records 2004

PER SAPERNE DI PIU' SUI FRATELLI MANCUSO

BIOGRAFIA
Enzo e Lorenzo Mancuso sono nati a Sutera, in provincia di Caltanissetta.

Emigrati a Londra negli anni 70' hanno vissuto qui per 8 anni come metalmeccanici. Ma, attraverso il contatto con diversi circoli culturali e teatrali, hanno iniziato a ricomporre i frammenti del loro patrimonio culturale tradizionale grazie a nuove canzoni che mescolano arte popolare e testimonianza del presente, sonorità antiche e nuove modalità di interpretazione, storie di secolare oppressione e speranze legate all'esplorazione di un mondo ampio e diversificato come quello delle civiltà mediterranee. Fin dall'inizio, la loro attività musicale ha avuto un'impronta originale e un'identità molto definita, subito consacrata da concerti in Italia, Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Giappone, come pure da numerose registrazioni discografiche.
Il regista Anthony Minghella ha usato un brano di un loro CD, Italian Odissey, per la colonna sonora del film "Il Talento di Mr. Ripley", nel quale i Fratelli Mancuso sono anche comparsi come attori accanto a Matt Damon, Gwyneth Paltrow e Stefania Rocca.

In modo ancora più netto la regolare attività come autori di musica per il teatro (una loro versione della "Medea" di Euripide ha debuttato a Napoli all'inizio del 2004), testimoniano la vocazione narrativa della musica dei fratelli Mancuso, un altro aspetto, quello dell'ispirazione religiosa di stampo popolare, si ritrova in una recente composizione, "Requiem", un "concerto mistico per voci, coro femminile, strumenti e quartetto d'archi" che ha debuttato nel settembre scorso nell'ambito della 59. Sagra Musicale Umbra.

Enzo e Lorenzo Mancuso cantano in siciliano e suonano strumenti acustici che vanno dalla chitarra alla ghironda, dal violino al saz, dalla darabuka all'armonica.
Le loro canzoni sono quasi tutte composizioni originali, ma nella maggior parte di esse risuonano i temi, lo stile e l'espressività di una tradizione secolare.

DISCOGRAFIA ESSENZIALE

NESCI MARIA - TECNOSADA 1986
ROMANCES DE ALLA Y DE ACA - FENOMUSIC 1990
SUTERA, LA TRADIZIONE MUSICALE DI UN PAESE DELLA SICILIA - SUDNORD 1993
BELLA MARIA - AMIATA RECORDS 1997
ITALIAN ODISSERY - POTUMAYO WORLD MUSIC 2000

PER ASCOLTARE I MANCUSO VAI SU :
http://stage.vitaminic.it/main/fratelli_mancuso_and_antonio_marangolo
http://www.dromosfestival.it/2001/mancuso.htm

Da: http://www.ciao.it/Cantu_Fratelli_Mancuso__Opinione_609833

Dischi Correlati
Artisti Correlati
Percorso: News > Articolo Fratelli Mancuso
it en